top of page

MODAROMA a lavoro per costituire la nuova AltaRoma

Per la prima volta quattro accademie internazionali di moda e design di Roma sfileranno con le creazioni dei loro studenti nell’iconica piazza del Campidoglio e diciotto brand indipendenti esporranno le loro creazioni nella suggestiva Sala del Tempio di Vibia Sabina e Adriano.

Due eventi dedicati alla valorizzazione dei giovani talenti e delle aziende emergenti e innovative della moda romana. La sfilata è in programma nella serata di giovedì 13 luglio a partire dalle ore 21 sul colle capitolino ed è organizzata dall’assessorato alla Moda, ai Grandi Eventi, allo Sport e al Turismo di Roma Capitale in collaborazione con l’assessorato allo Sviluppo Economico, Commercio, Artigianato, Industria e Internazionalizzazione della Regione Lazio. Protagoniste della serata saranno le creazioni degli studenti dell’Accademia del Lusso, dell’Accademia Italiana, di Koefia e di Mam.


“Ensemble. - Fashion Night Accademie” è il titolo dell’evento che vedrà sfilare le opere dei giovani talenti della moda e del design, romani e non solo, davanti ad oltre 600 spettatori in una scenografia che valorizza il disegno michelangiolesco di una delle piazze più iconiche di Roma. Un grande evento di moda e un grande spettacolo grazie anche all’esibizione di Malika Ayane, che si esibirà dal vivo con alcuni dei suoi brani più famosi arricchendo il programma della serata. Lo Showcase è promosso dalla Camera di Commercio di Roma.

Diciotto brand indipendenti, un luogo iconico - il Tempio di Vibia Sabina e Adriano - e la moda del presente e del futuro da raccontare. Un’opportunità per i brand, tra i quali molti emergenti, per incontrare addetti ai lavori e pubblico, per conoscere alcune delle novità più interessanti dell’ultima stagione.


A esporre le loro creazioni fino al 13 luglio sono: Annagiulia Firenze, Aru Eyewear; Cartalana; Dotzero; Flavia Valentini; Francesca Cottone; Igreen gadgets; Invaerso; Jajo Madeinitaly; Jerelyn creado; Kilesa; Krocette; Maria Patrizia Marra; Moroseta; Orequo; Pyla Jewellery; Ritha e Vu Elle Jewels. L’iniziativa punta a rafforzare il sostegno ormai decennale delle Istituzioni a quelle imprese creative che hanno una storia consolidata fatta di qualità e creatività e nuovi brand che iniziano a muovere i primi passi nel mondo del fashion system, e a ribadire l’importanza del legame della città di Roma con le principali fashion week. I designer selezionati, infatti, rappresentano una fotografia importante non solo per l’indotto moda del territorio, ma anche per quella nazionale e internazionale, riconfermando la vocazione di Roma quale culla dell’innovazione e del Made in Italy. Due appuntamenti che segnano l’inizio di una nuova stagione della moda romana con una rinnovata collaborazione istituzionale a tre, cui si aggiunge anche la Città Metropolitana di Roma per definire gli ultimi dettagli dello statuto della nuova Fondazione Altaroma. Un nuovo organismo che sarà operativo nei prossimi mesi e che tra le novità prevede: un consiglio di amministrazione composto da soli tecnici e alti dirigenti con comprovata esperienza nel settore e un comitato di esperti composto dai più prestigiosi nomi di rilievo internazionale della moda romana, che avrà il compito di fornire gli indirizzi strategici per la valorizzazione dei talenti, della tradizione e del futuro dell’alta moda capitolina.

Alessandro Onorato, assessore alla Moda, ai Grandi Eventi, al Turismo e allo Sport di Roma Capitale: “Abbiamo voluto istituzionalizzare la sfilata organizzando l’evento in piazza del Campidoglio, un’occasione significativa che intendiamo ripetere nei prossimi anni per valorizzare le Accademie romane che sono riferimento internazionale per tutto il settore moda. Formano talenti che in diversi casi riescono ad arrivare ai vertici delle aziende più prestigiose fino a diventare direttori creativi di brand internazionali come Valentino, Gucci, Fendi e Dior. Siamo felici della collaborazione con la Regione Lazio e la Camera di Commercio di Roma, perché solo con una forte sinergia tra le istituzioni si può valorizzare il settore moda che è uno degli asset più importanti dell’economia romana”.


Roberta Angelilli, Vicepresidente - Assessore Sviluppo economico, Commercio, Artigianato, Industria, Internazionalizzazione: “La Regione Lazio ritiene strategico il comparto della moda e la valorizzazione di tutto il settore e della sua filiera. Per questo siamo al lavoro insieme con Roma Capitale e Camera di Commercio con l’obiettivo di rilanciare il comparto puntando su formazione, innovazione, sostenibilità, grandi eventi e internazionalizzazione. La kermesse di questi giorni è un primo passo in questa direzione: la Regione Lazio sosterrà gli eventi in programma e ribadisce tutto il proprio impegno e la propria disponibilità per dare continuità a un settore strategico per tutto il sistema-Paese. In quest’ottica si inquadra anche lo stanziamento di 700mila euro per la Fondazione AltaRoma, della quale nelle prossime settimane sarà definito lo Statuto”.

Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma: “Sostenibilità, innovazione e sostegno ai giovani. Questi i valori su cui la Camera di Commercio di Roma ha sempre lavorato per garantire il sostegno ai brand del nostro territorio e dell’intero Paese. In questi anni come Camera di Commercio di Roma abbiamo sempre garantito un sostegno, investendo numerose risorse a tutte le iniziative sulla moda, concentrando, in particolare la nostra attenzione sui giovani talenti, alcuni dei quali hanno avuto la possibilità di esprimere la propria abilità creativa e farsi apprezzare a livello nazionale e internazionale vincendo premi e riconoscimenti di altissimo livello. L’impegno della Camera di Commercio di Roma sulla moda resta immutato, solido e costante, e questo format è la dimostrazione che non si vuole abbandonare l’eredità di quanto fatto finora, garantendo la continuità del lavoro svolto, supportando un settore che crea ricchezza e favorisce la crescita del Pil del nostro territorio e dell’intero Paese favorendo la crescita dei giovani talenti emergenti”.

Comments


bottom of page