top of page

Dr. Martens raggiunge un fatturato record, ma registra una diminuzione degli utili

Dr. Martens, il celebre marchio britannico di calzature, ha chiuso l'anno fiscale con un risultato contrastante. Nonostante abbia raggiunto un fatturato da record, l'azienda ha registrato una riduzione del 29% degli utili e un calo del 7% nell'EBITDA.

Questi risultati hanno avuto un impatto negativo sul titolo dell'azienda, che è sceso fino all'11% alla Borsa di Londra. Nonostante ciò, le prospettive per l'esercizio 2024 rimangono positive, con previsioni di incremento dei ricavi compresi tra il 5% e il 9%.

Durante l'ultimo anno, Dr. Martens ha raggiunto un traguardo significativo, superando per la prima volta il miliardo di sterline (equivalenti a 1,15 miliardi di euro) di fatturato. Questo risultato è stato trainato da un aumento del 10% delle vendite. Tuttavia, il marchio ha sperimentato una significativa flessione del 29% degli utili, che si sono attestati a 128,9 milioni di sterline (circa 150,5 milioni di euro). Anche l'EBITDA ha subito una diminuzione del 7%, raggiungendo i 245 milioni di sterline (circa 283,9 milioni di euro).

La reazione degli investitori non è stata positiva, con un calo del titolo dell'azienda alle ultime sedute della Borsa di Londra. La quota di vendite all'ingrosso è stata inferiore al 50% del fatturato totale, registrando una diminuzione del 3% durante l'anno. Questo calo è stato influenzato dalla riduzione delle consegne negli Stati Uniti, causata da problemi nel centro di distribuzione di Los Angeles, e dalla decisione di terminare le vendite con il distributore cinese in vista della scadenza del contratto.

Nonostante le sfide attuali, Dr. Martens ha annunciato piani di investimento per il futuro. L'azienda prevede di aumentare gli investimenti nei propri team globali di prodotto e marketing, di potenziare l'e-commerce diretto e di migliorare la supply chain. Inoltre, la società conferma le previsioni di un aumento del fatturato compreso tra il 5% e il 9% a cambi costanti nel corso dei prossimi dodici mesi.

Comentários


bottom of page