top of page

I tre volti dello scenario italiano per The Bridge

Un tuffo nel passato, nell’atmosfera unica di un’estate italiana all’inizio degli Anni Settanta. La riscoperta di colori, geometrie e materiali allora in voga sono il fil rouge della collezione The Bridge Primavera Estate 2023 che, cogliendo ancora una volta il trend del momento, può esprimere il meglio attingendo all’heritage di un marchio nato proprio sul finire degli Anni Sessanta.

I tre immaginari che compongono la collezione interpretano le diverse anime di The Bridge restando sempre coerenti con alcuni capisaldi imprescindibili: l’impiego di materiali senza tempo, la cura dei dettagli e la scelta di lavorazioni artigianali tipiche della pelletteria italiana.


70s ITALIAN RIVIERA

70s Italian Riviera è una deliziosa capsule di gusto retrò. Dal cesto di paglia ai secchielli, dalle tracolline alle shopping bag, tutto parla di vacanze in riviera attraverso la riscoperta di paglia e rafia, materiali naturali che si sposano meravigliosamente con il colore caldo del pellame conciato al vegetale di The Bridge.


70s ITALIAN COUNTRYSIDE

Il tema del contatto con la natura, una costante nelle collezioni The Bridge, pervade diverse linee della Primavera Estate 2023 ispirate alla campagna toscana. Negli intrecci, nei motivi patchwork e nella palette di colori sono i riferimenti alle colline punteggiate di casali, ai filari di vigneti e ai meravigliosi sentieri costeggiati dai cipressi.

Lo spirito dolce e selvaggio del marchio The Bridge è tutto in questi dettagli artigianali e nell’uso dei materiali naturali.


70s URBAN LIFESTILE

Tornata finalmente vibrante di intrattenimento e cultura, anche la città è fonte di ispirazione per delle collezioni The Bridge. Nelle linee della Primavere-Estate, tote, zainetti e tracolle dalle forme e dai volumi decisamente più urbani interpretano con riferimenti diversi agli Anni Settanta, la rinnovata joie-de-vivre che pervade giovani e meno giovani e che da sempre è incarnata dal marchio The Bridge.



Коментарі


bottom of page